HomeFAQ
faq

F.A.Q.

Le domande più frequenti

Se la risposta che cerchi non è in questo elenco, invia la tua domanda a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

Qual'è il modo corretto di accendere il motore?

Riempite il serbatoio e fate girare il motore per circa 5 secondi, con il carburatore in posizione di minimo, senza dar corrente alla candela; ciò permette alla miscela di raggiungere il motore. Date corrente alla candela e provate ad accendere il motore, dovrebbe partire immediatamente.
Se il motore non parte controllate che la miscela raggiunga il motore.
Se vi accorgete che non arriva miscela tappate il tubo di scarico della marmitta e fate girare il motore per qualche secondo; si creerà all'interno del serbatoio una pressione supplementare che spingerà la miscela verso il carburatore.
Date, nuovamente corrente alla candela ed accendete il motore.
Una volta che il motore si è avviato accelerate gradatamente per permettergli di raggiungere la giusta temperatura di utilizzo.

Come spegnere il motore?

Se il motore è correttamente carburato (né grasso, né magro), è possibile consumare completamente la miscela presente nel serbatoio e lasciar spegnere il motore.
Se volete fermarvi prima che la miscela sia finita, per spegnere il motore, utilizzate uno straccio e tappate lo scarico.
Assicuratevi che lo straccio sia abbastanza spesso per non bruciarvi.
Non tappate il filtro dell'aria perché potreste spingere dello sporco all'interno del motore.
Non utilizzate mai le mani per fermare il volano, è molto pericoloso e potreste ferirvi.

Come si fa il rodaggio?

Un micromotore a scoppio richiede un rodaggio accurato per permettere alle parti interne di raggiungere il giusto assestamento.
Arricchite la carburazione rispetto alla regolazione operata dal costruttore svitando lo spillo del massimo di circa mezzo giro.
Fate girare il modello a velocità limitata moderando le accelerazioni.
Operare in questo modo per circa 4-5 serbatoi.
Per i successivi 3 serbatoi incrementate gradualmente le velocità e le accelerazioni ed iniziate a smagrire la carburazione avvitando lo spillo del massimo.

Perchè il motore si spegne quando freno?

La regolazione della vite del minimo meccanico non è corretta.
Quando si frena il carburatore non deve essere completamente chiuso.

Perchè il motore si spegne se c'è ancora miscela?

Probabilmente la carburazione del motore è troppo magra, cioè non passa abbastanza miscela all’interno del carburatore, il motore si scalda troppo e si spegne da solo.
Agite sullo spillo del massimo ruotando in senso antiorario in modo che passi più miscela all’interno del carburatore.

A quale temperatura dovrebbe lavorare il motore?

La temperatura di utilizzo di un motore può variare sensibilmente e dipende da numerosi fattori (temperatura dell’aria, miscela utilizzata, altitudine, stile di guida, carrozzeria utilizzata, ecc.).
Nessuno può dirvi qual è la giusta temperatura d’utilizzo.
Generalmente è accettabile un range di temperature che varia tra i 95°C ed i 115°C.
Le rilevazioni delle temperature dipendono da dove e come sono effettuate, inoltre i vari termometri ad infrarosso possono essere calibrati in modo totalmente differente.
Generalmente noi effettuiamo il rilevamento puntando l’infrarosso direttamente sulla candela.

Con il sistema di scarico si possono migliorare le prestazioni?

Il sistema di scarico svolge due funzioni: silenziare il rumore prodotto dal motore ed ottimizzarne le prestazioni.
Il silenziamento è ottenuto attraverso il disegno e la costruzione della marmitta (ad esempio numero di camere e diametro dello scarico), mentre le performance sono influenzate dalla forma e dalla lunghezza dell’intero sistema di scarico.
Accorciando la lunghezza dello scarico miglioreranno le prestazioni del motore ad alto numero di giri a scapito di una diminuzione della coppia ai regimi medio - bassi; allungandolo, viceversa, aumenterà la coppia erogata ai regimi medio - bassi a discapito degli alti regimi.
In ogni caso allungare o accorciare il sistema di scarico oltre un certo punto può portare ad un evidente calo delle prestazioni.

La candela sembra a posto, ma il motore non parte.

A volte il filamento della candela sembra integro mentre in realtà è rotto.
Per controllare la condizione della candela smontatela dal motore e provate ad accenderla con l’apposito accendicandela; il filamento dovrebbe diventare incandescente e di colore arancio.
Le candele spesso si bruciano a causa di una carburazione troppo magra; dopo aver bruciato una candela conviene sempre controllare la carburazione ed all’occorrenza svitare lo spillo del massimo di 1/8 ÷ 1/4 di giro.

Che tipo di miscela devo usare?

Composizione della miscela dopo il rodaggio: 
1/8 ON ROAD / RALLY-GT: 25% nitrometano / 6% olio di ricino / 4% olio sintetico /65% alcool metilico
1/10 TOURING: 16% nitrometano / 6% olio di ricino / 4% olio sintetico / 74% alcool metilico
1/8 OFF ROAD:  25% nitrometano / 3% olio di ricino / 7% olio sintetico / 65% alcool metilico
33% nitrometano / 3% olio di ricino / 7% olio sintetico / 57% alcool metilico
MARINO: 25-30% nitrometano / 6% olio ricino / 4% olio sintetico / 60-65% alcool metilico
AEREO: 10% nitrometano / 10% olio di ricino / 10% olio sintetico / 70% alcool metilico
ELICOTTERO: vedere foglio in allegato (Manuale d’uso)

Prima di utilizzare la miscela, agitate il contenitore in modo da miscelare bene i componenti.
Non lasciate la confezione aperta per troppo tempo perché il metanolo assorbe velocemente l’umidità dell’aria, la miscela perde in qualità ed aumenta la possibilità che le parti interne del motore si ossidino. Non utilizzate mai miscela rimasta inutilizzata per più di 6 mesi
.

albero con rugginealbero01cuscinetto pistonealbero02spilli

Nel caso in cui la miscela degradata provochi dei danni come sopra raffigurati, non possiamo far rientratre il prodotto in garanzia.

Ho bisogno di una miscela speciale per il rodaggio?

La miscela da utilizzare deve essere d’altissima qualità, poiché un buon carburante favorisce ottime prestazioni e una lunga durata del motore.
A nostro avviso il miglior lubrificante per i nostri motori è l’olio di ricino (codice 1N1) perché ne evita il surriscaldamento e l’eccessiva usura delle parti rotanti, quali cuscinetti, perno biella, bronzina, cilindro e pistone. Si possono usare anche percentuali d’olio sintetico (codice 1T2).

Composizione della miscela per il rodaggio:
14% olio di ricino degommato (di prima pressione acidità 0,5) oppure 7% olio di ricino +7% olio sintetico (non meno) + 80% alcool metilico + 6% nitrometano
N.B.= per aereo: 10% nitrometano + 10% olio di ricino + 10% olio sintetico + 70% alcool metilico puro

Come devo utilizzare il filtro dell'aria?

Il filtro dell’aria è un componente vitale e, per un appropriato funzionamento del motore, deve essere sempre in ottime condizioni.
Non fate mai girare il motore senza il filtro dell’altra perché correte il rischio di farvi entrare della polvere o dello sporco che lo danneggerebbe seriamente !
Utilizzate sempre il filtro con l’apposito olio; l’olio serve per ammorbidire la spugna di cui è costituito in modo che lo sporco sia “intrappolato” più efficacemente.
Applicate un po’ d’olio per filtri sulla spugna del filtro e, aiutandovi con le dita, distribuitelo su tutto il filtro assicurandovi che non rimangano zone asciutte.
Per pulire il filtro usate un apposito cleaner; quando siete sicuri di aver rimosso tutte le tracce di sporco dal filtro, riapplicate l’olio e riposizionatelo assicurandovi che l’aria non possa entrare nel motore senza essere filtrata.

Quale manutenzione è necessaria?

I motori Novarossi richiedono poca manutenzione a patto di non surriscaldarli e di usare miscele e filtri aria appropriati.
Dopo l’utilizzo, dovete operare nel seguente modo:
esaurite completamente la miscela all’interno del motore;
lavate il motore (quando è freddo) con una miscela di benzina ed olio al 10%;
pulite il filtro dell’aria o rimpiazzatelo se necessario;
utilizzate un olio di lubrificazione “after run” di qualità per motori per evitare la corrosione.

L'olio “after run” serve a proteggere gli organi interni del motore dalla formazione di ossido e viene utilizzato quando si prevede un periodo di inutilizzo dello stesso maggiore di una settimana.
Smontate il filtro dell’aria e la candela e fate cadere all’interno di ciascuna apertura alcune gocce d’olio, quindi fate ruotare l’albero motore per far raggiungere all’olio le zone interne del motore. Non utilizzare mai lubrificanti tipo il WD-40 od olii che contengono silicone. Noi raccomandiamo l’uso dell’apposito olio Novarossi (art. 1M1).

Perchè il mio motore, pur non essendo vecchio, è già consumato?

Una prematura usura del motore può essere causta dal raffreddamento non adeguato, da una carburazione troppo magra, un malfunzionamento del filtro dell’aria oppure l’utilizzo di miscela scadente.
Le possibili soluzioni sono:
Raffreddamento non adeguato: se non c’è sufficiente flusso d’aria sulla testa di raffreddamento c’è il rischio di un eccessivo surriscaldamento del motore. Tagliate la carrozzeria, seguendo le indicazioni del costruttore in modo da garantire un adeguato flusso d’aria verso il motore; se durante l'utilizzo, la temperatura del motore supera i 115°C, i componenti interni (cilindro, pistone, ecc.) si usureranno velocemente.
Carburazione troppo magra: regolate la carburazione in modo che ad ogni accelerazione ed alla velocità massima sia sempre visibile un leggero fumo dallo scarico. Far girare un motore con una carburazione troppo magra, causa un eccessivo surriscaldamento dello stesso con conseguente rapida usura.
Malfunzionamento del filtro dell’aria: tenete sempre pulito e ben oliato il filtro dell’aria ed utilizzate filtri di buona qualità (ad esempio i filtri Novarossi cod. 34350 e 30001) se dovete utilizzare il modello in zone polverose.
Miscela scadente: non tutte le miscele sono della stessa qualità, alcune hanno più olio di altre. Troppo olio ingolfa il motore al minimo e diminuisce le prestazioni, poco olio causa invece una precoce usura. La miscela lubrifica e raffredda il motore, garantendone il buon funzionamento nel tempo, quindi non lesinate in qualità!

Regolazione del venturi.

Per regolare un Venturi aprire tutto lo spillo. Il motore appena acceso gorgoglierà leggermente.
Agire sullo spillo andando a chiudere di mezzo giro per volta.
Il motore inizierà ad aumentare il numero di giri fino ad arrivare al numero di giri massimo, dopodiché chiudendo ancora di mezzo giro si sentirà invertire la tendenza e il numero di giri scenderà. A quel punto tornare indietro riaprendo lo spillo per avere la carburazione ottimale.

Posso usare le marmitte della linea Cesare Rossi sui vecchi motori Rex?

Si.

La marmitta CR9 si monta direttamente sul motore R91F, per il motore R50F avete bisogno di un adattatore (art. 21361) da utilizzare con la marmitta CR5, il motore R60F richiede l'adattatore art. 21461, da montare con la marmitta CR6.

R50F + 21361 + CR5 R60F + 21461 + CR6 R91F + CR9
R50Fadattatore R60Fadattatore R91Fmarmitta

Come usare l'estrattore per cuscinetti
Come mai la temperatura misurata sulla candela con le nuove teste ribassate è più alta?

Con il nuovo profilo della testa ribassato si ha una migliore dissipazione del calore che porta a rilevare temperature più alte nella zona candela.
Il valore rilevato sarà superiore di circa 15-20 °C rispetto alle vecchie teste.

Come scegliere la lunghezza del collettore?

Con una minore lunghezza curvilinea dell’impianto di scarico (collettore corto) si ottiene minor ripresa ai bassi regimi ed un aumento della velocità di punta.
Con una maggiore lunghezza curvilinea dell’impianto di scarico (collettore lungo) si ottiene maggior ripresa ai bassi regimi ed una diminuizione della velocità di punta.
Il collettore di scarico conico fornisce una velocità di punta più alta, maggiore ripresa e maggiori consumi.
Il collettore di scarico normale fornisce una velocità di punta più bassa, minore ripresa e minori consumi.

Come incidono sulle prestazioni del motore le dimensioni del Venturi?

Con un diametro maggiore: Aumenta la velocità massima ma aumentano anche i consumi.
Diminuendo il diametro: Diminuisce la velocità massima ed anche i consumi.

Che tipo di elica mi consigliate per i motori aereo della line Cesare Rossi?

R26CR
Volo Sport 8x6 o 9x5 pollici
Volo 3D 9x4 pollici

R46CR
Volo Sport 10x6 o 11x5 pollici
Volo 3D 11x4 o 12x4 pollici

R57CR
Volo Sport 10x7 o 11x6 pollici
Volo 3D 12x4 pollici

R60CR
Volo Sport 11x7 o 12x6 pollici
Volo 3D 12x4 o 13x4 pollici

R91CR
Volo Sport 13x6 o 13x7 pollici
Volo 3D 14x4 pollici

Che tipo di elica mi consigliate per i motori aereo Novarossi?

tab-prop

Qual’è la coppia di serraggio da applicare alla candela?

E' circa 4 Nm.

Utilizzo la stessa pinza per rimuovere i nuovi cuscinetti brevettati dei motori KEEP ?

E’ assolutamente raccomandato per evitare di compromettere il buon funzionamento del motore di utilizzare le pinze specifiche indicate di seguito per rimuovere il cuscinetto posteriore brevettato nei motori KEEP :

-Estrattore cuscinetto completo:  Cod. 39609 per il 2,1cc o Cod. 39014 per il 3,5cc.

-Pinza specifica per motori KEEP-ON singola: Cod. 39611 per il Keep-on.12 o Cod. 39018 per il motore Keep-on.21.

-Pinza specifica per motori KEEP-OFF singola: Cod. 39019 per i tutti i Keep-off.

Come collegare marmitta e collettore con il giunto in silicone?

mont-giunto

Eliche consigliate per motore R46F Pylon

Materiale APC.

8.75 x 9 W
8 x 7,5
8.75 x 5
8.5 x 7.25
8.75 x 7.5 NN
7.8 x 7
7.8 x 6
7.4 x 7.5C fibra di carbonio
7.4 x 7.7C fibra di carbonio.

Dopo quanto tempo bisogna sostituire la biella motore?

Nei motori On Road dopo circa 10 litri.

Nei motori Off Road dopo circa 30 litri.

Quando si sostituisce una biella in qualsiasi motore è necessario sostituire sempre anche i fermi dello spinotto.

Inoltre verificare che lo spinotto non abbia segni di usura altrimenti bisogna sostituirlo.

Come rimuovere correttamente la frizione

Novarossi raccomanda di utilizzare la corretta attrezzatura per l’estrazione della frizione. Il rischio utilizzando attrezzi non idonei è che si può causare la rottura dell’albero.

albero rottoattrez frizione

Pulizia Carburatore

Per eseguire questa operazione bisogna per prima cosa smontare il carburatore e poi lavarlo. Per far questo bisogna utilizzare una benzina miscelata con olio 5-10% ed un pennellino per rimuovere la morchia. NON USARE BENZINA PURA altrimenti gli OR si gonfiano. Dopo di che rimontare il carburatore facendo attenzione che la fessura continua, che si trova sulla pastiglia, sia rivolta verso l’entrata della valvola dell’aria. 

Variazione degli spessori sottotesta per modificare la compressione in funzione della temperatura, altitudine e % di nitro nella miscela

Il motore è venduto con settaggio compressione per un utilizzo con temperatura ambiente di 15/25°C (59°F/77°F) ed un'altitudine fino a 500/1.000 metri.

Tenere in considerazione che con l'aumento della temperatura ambiente bisogna intervenire sulla compressione:

- Aumenta la temperatura ambiente bisogna decomprimere 0,05/0,1mm
- Diminuisce la temperatura ambiente bisogna comprimere 0,05/0,1mm

Considerare inoltre la variazione di altitudine: aumentando l'altitudine bisogna comprimere di 0,05/0,1 mm.

Utilizzando poi una miscela con una percentuale diversa da quella per cui è stato impostato il motore inizialmente ( Vedere percentuali riportate di seguito ) anche in questo caso si deve intervenire sugli spessori del sottotesta.

La regola da utilizzare è : aumentare di 0,1mm lo spessore sottotesta ogni aumento del 10% di nitro nella miscela e viceversa.

1/8 ON ROAD / RALLY-GT:
SPESSORI SOTTOTESTA STANDARD Vedere esploso motore
25% nitrometano / 6% olio di ricino / 4% olio sintetico /65% alcool metilico

1/10 TOURING:
SPESSORE SOTTOTESTA STANDARD Vedere esploso motore
16% nitrometano / 6% olio di ricino / 4% olio sintetico / 74% alcool metilico

1/8 OFF ROAD:
SPESSORI SOTTOTESTA STANDARD Vedere esploso motore
25% nitrometano / 3% olio di ricino / 7% olio sintetico / 65% alcool metilico
33% nitrometano / 3% olio di ricino / 7% olio sintetico / 57% alcool metilico

MARINO:
SPESSORE SOTTOTESTA STANDARD Vedere esploso motore
25-30% nitrometano / 6% olio ricino / 4% olio sintetico / 60-65% alcool metilico

AEREO:
SPESSORE SOTTOTESTA STANDARD Vedere esploso motore
10% nitrometano / 10% olio di ricino / 10% olio sintetico / 70% alcool metilico

ELICOTTERO:
SPESSORE SOTTOTESTA STANDARD Vedere esploso motore
10% nitrometano / 18-22% olio sintetico / 68-72% alcool metilico

Serraggio delle viti testa motori

Motori 3,5cc 2,4 Nm
Motori 2,1cc 1,5 Nm
Motori con le viti della testa a brugola 2,2 Nm

Eliche consigliate per il motore R61/Speed.

Per il rodaggio utilizzare la 11x7.

Per il volo acrobatico 11x7, 11x8 ,11x9.

Si può utilizzare anche un diametro di 12" o 13" con questo motore per un utilizzo di volo 3D. Di norma i modellisti più esperti con ogni aumento di pollice sul diametro riducono il passo di 1. Esempio: 12x6, 13x5, 14x4.

 
logo NR 80x80NOVAROSSI WORLD S.r.l.
Via Europa, 20/A
Monticelli Brusati (BS) Italy
P.IVA - VAT: 02812810980
- NOVAROSSI E'
- PRIVACY
- DOWNLOAD
- TROFEO NOVAROSSI
- INFORMATIVA SUI COOKIE
facebook
Copyright © 1997-2012 NOVAROSSI WORLD S.r.l.
Tutti i diritti sono riservati.
 made-in-italy
youtube

Questo sito utilizza i cookie per migliorare servizi e esperienza dei lettori. Se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso.